Dieci ragioni per rispondere a un bambino che piange

22 gennaio 2010 alle 5:24 am | Pubblicato su Genitorialità | Lascia un commento
Tag:

1. I primi tentativi di comunicare da parte di un bambino non possono avvenire con le parole, ma possono essere solo non verbali. Non sa esprimere con parole le emozioni di felicità, ma può sorridere. Non è in grado di esprimere con parole le emozioni di tristezza o rabbia, ma può piangere…

Leggi tutto l’articolo di Jan Hunt sul sito Non togliermi il sorriso

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: