Settimana Internazionale del PANNOLINO LAVABILE

30 aprile 2010 alle 3:50 am | Pubblicato su Pannolini Lavabili | 2 commenti
Tag: ,

In occasione della

la nostra Margherita Guidetti, che fa parte del gruppo NonSoloCiripà, ha tenuto martedì 27 un incontro rivolto alle mamme.

Ci hanno onorato della loro presenza anche l’Assessore M.Cleofe Filippi, Giliola Pivetti e Mario Poltronieri, che ringraziamo di cuore per l’interesse dimostrato.

Questi i materiali disponibili per le mamme presenti:

– dispensina con l’intervento di Margherita (scarica il PDF)

– pieghevole mini-guida a cura di NonSoloCiripà (scarica il PDF)

– GUARDA I VIDEO su YouTube, canale NONSOLOCIRIPÀ

Annunci

2 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. […] un’altra cosa difficile da fare in aggiunta a tutto il resto. Qualche esempio? Utilizzare pannolini lavabili, fare la spesa guardando etichette, provenienze, eticità e acquistando beni diversi in negozi […]

    • vedo questo commento solo adesso. è vero, è una cosa in più da fare, ma difficile non lo è per niente perché oggi abbiamo la lavatrice! questo è ciò che pensa chi non li usa e ciò che teme chi ancora non li usa, ma chi conosce i lavabili per esperienza diretta sa che non c’è niente di complicato, solo qualche gesto diverso a cui abituarsi. sporchi si buttano in un bidone col coperchio (come gli usa e getta nel pattume) e quando è pieno, invece che portarli nel cassonetto, si mettono in lavatrice (e si fa anche meno strada). abbiamo calcolato che il tempo di gestione dei lavabili varia tra mezz’ora (normale) e un’ora (per chi è patologicamente lento, come me) alla settimana, neanche 5 minuti al giorno, includendo anche le operazioni di pulizia cacche, stenditura pannolini lavati, eventuale farcitura asciutti e riponimento. la pulizia delle cacche è la parte che sembra portar via più tempo, ma in realtà le cacche escono spessissimo dagli usa e getta sporcando body e tutine, che sono da smacchiare a mano, mentre con i lavabili non esce quasi mai nulla, quindi alla fine non c’è una gran differenza. inoltre, secondo l’esperienza di tante mamme, i bimbi/e sono molto più contenti di fare la cacca nel wc se ne hanno la possibilità e, una volta individuati i loro orari, si elimina il problema delle cacche da sgrossare (tranne in caso di incidente, che può sempre capitare, ovviamente).
      poi, ciascuno ha le sue priorità, io risparmio un sacco di tempo evitando di fare altre cose, che per me sarebbero tempo sprecato, ma quei 5 minuti al giorno per i lavabili mi sembrano investiti benissimo… se penso che evito di immettere una tonnellata di rifiuti indifferenziati nell’ambiente, che risparmio un sacco di soldi e, soprattutto, che la pelle di mio figlio respira e non sta a contatto con gel chimici nocivi. fare alcune cose può sembrare difficile, ma forse è solo perché ci siamo abituati a una mentalità usa e getta (tra un po’ ci proporranno anche i vestiti usa e getta?) che non sta portando niente di buono!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: